Lago Maggiore

Lago Maggiore2017-08-26T19:25:00+00:00

Lago MaggioreIl Lago Maggiore è il secondo lago per estensione in Italia. Venne così chiamato perché in passato, essendo unito al Lago di Mergozzo, superava la superficie del Lago di Garda. L’origine è fluvioglaciale, in quanto l’erosione è avvenuta in una valle fluviale preesistente. Il lago si estende su territorio italiano e svizzero.

Nel Lago Maggiore sono presenti diverse isole, le più conosciute ed estese fanno parte dell’arcipelago delle Isole Borromee. All’Isola Bella è possibile visitare il Palazzo Borromeo con i suoi vasti giardini. Anche l’Isola Madre, la più estesa del bacino lacustre, dispone di ampi giardini con piante rare che spesso non crescerebbero nell’ecosistema del Verbano ma che si sono adattate bene al clima mite dell’isola. Degni di nota sono anche i Castelli di Cannero, oggi noti per la rocca voluta dal conte Ludovico Borromeo e recentemente ristrutturata.

La flora del Lago Maggiore è particolare e viene identificata con il termine di flora insubrica. Il clima del Lago Maggiore ha permesso la proliferazione di piante mediterranee e della zona atlantica.

Il canneto di Fondotoce è una riserva dove ogni anno vengono identificate moltissime specie di uccelli migratori.

Isola dei PescatoriReperti hanno indicato che la zona circostante è stata abitata da gruppi nomadi in cerca di cibo sin dopo il ritiro dei ghiacci.  Nel calcolitico sia ha la costruzione dei primi centri abitativi statici. La zona verrà poi controllata dai Liguri che avanzarono fino in Lombardia, dove vennero poi respinti dai Galli Taurini. Seguiranno i romani che rimarranno nel territorio fino alle prime invasioni dei popoli nordici e dei barbari. Il periodo di rinascita si avrà nel Medioevo, dove vennero creati i primi borghi e castelli. Le famiglie nobiliari più conosciute e che hanno lasciato un maggior riscontro sul territorio sono quella dei Borromeo, i Della Torre e in modo minore dei Besozzi, Sessa, Luini e Capitanei di Locarno.